Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Monticello Conte Otto

Provincia di Vicenza - Regione del Veneto


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Novembre  2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
             

Cenni Storici

Nell’alto medioevo il territorio del nostro comune era tutto coperto di bosco, interrotto qua e là da paludi e acquitrini.
Fu solo nel 1200 – 1300 che cominciarono il disboscamento e la bonifica, e quindi l’insediamento dei primi abitanti, i quali, benché assai scarsi di numero, ben presto si organizzarono amministrativamente dando vita a tre piccoli comuni, con propria organizzazione amministrativa, con a capo il decano (sindaco), due governatori e alcuni consiglieri.
 
Monticello Conte Otto è nominato nel 1118 e, quando divenne comune, si chiamava Monticellum Domini Octonis (piccolo monte, da quel rilievo del terreno che ancora oggi si può notare a nord della scuola materna parrocchiale; Domini Octonis, del Signore Ottone, dal nome del feudatario Ottone Bonamici). Nel 1353 Monticello ottenne importanti privilegi dal Comune di Vicenza, dovendo a sue spese condurre l’acqua del Tribolo nelle fosse della città di Vicenza.
Cavazzale (che vuol dire capo, termine, perché ivi terminava il bosco della città di Vicenza) è nominato per la prima volta nel 1262. Si dette una organizzazione comunale fra la fine del ‘400 e l’inizio del ‘500.
Vigardolo (dal latino vicus, villaggio) è pure nominato per la prima volta nel 1262, quando aveva già una propria organizzazione comunale e, probabilmente, anche la chiesa (che esisteva nel 1297, mentre la chiesa di Monticello fu costruita nel 1359 da Clemente di Thiene, feudatario del luogo, e quella di Cavazzale fu innalzata tra il 1482 e il 1485 dagli abitanti).
La gente viveva esclusivamente di agricoltura, lavorando la terra di proprietà in gran parte dei conti di Thiene a Monticello, dei conti Valmarana a Vigardolo e dei conti Conte e dei conti Garzadori a Cavazzale.
L’organizzazione amministrativa dei nostri tre piccoli comuni fu travolta nel 1807 dal governo francese, che, soppressi i comuni di Vigardolo e Cavazzale, costituì l’attuale comune di Monticello Conte Otto entro gli attuali confini, con una superficie di kmq. 10,19 e una popolazione di 1099 abitanti.
Avvenimento importante per il nostro comune nel secolo scorso fu la nascita delle prime industrie: la ceramica a Monticello (1830) e il canapificio a Cavazzale (1876). Ciò diede lavoro e benessere a molte famiglie e provocò il graduale, ma costante aumento della popolazione.
Dopo la seconda guerra mondiale, nonostante la chiusura del canapificio (1957), il comune vide svilupparsi un grande numero di piccole industrie e botteghe artigiane, mentre al posto del canapificio sorse una grande industria, la SIVI, fonti di lavoro per centinaia e centinaia di operai e impiegati, apportatori di un notevole benessere economico e sviluppo del settore terziario.
Contemporaneamente si ebbe un imponente sviluppo edilizio, con forte aumento della popolazione che oggi supera i 9000 abitanti.
Giovanni Bressan

 

Via Roma 1 - 36010 Monticello Conte Otto - Tel. 0444 947511 - Fax 0444 947510
P.Iva 00522580240
urp@comune.monticello.vi.it PEC: urp.comune.monticello.vi@pecveneto.it